Tao del giorno 179

Guerra

Le armi sono strumenti di cattivo auspicio
forgiate dall’ignorante.
Se il ricorso ad esse è inevitabile,
il saggio agisce con misura.
Il dolore più grande è essere veterani
e assistere alle atrocità dell’uomo.

 

Se prendiamo in mano un’arma, ne percepiamo intensamente la natura. E’ lì a pregarci di essere usata. E’ triste dover ricorrere alle armi, ma a volte si tratta di una questione di sopravvivenza. Quando la morte, il dolore e la distruzione colpiscono ciò che abbiamo di più sacro, il prezzo spirituale da pagare è altissimo. Ma la cosa che maggiormente ci addolora è assistere alla sofferenza degli altri. 

Riflettiamo bene, prima di andare incontro a un cambiamento tanto irreversibile: ad essere in gioco non è solo la nostra vita, ma la nostra stessa umanità.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao
Per leggere gli altri post, clicca nel LINK