Tao del giorno 63

Spiegare

Gocciolio di piaggia dalle grondaie:
la voce della poesia della natura.
Parliamo e scriviamo
per spiegare a noi stessi.

 

La conoscenza del Tao risiede nella stessa parte della mente in cui dimora la poesia. Quando siamo in contatto con il Tao, non è il nostro sapere astratto a parlare, ma lo spirito stesso del Tao.

I seguaci del Tao usano spesso la scrittura, l’arte e persino la poesia come strumenti di autointrospezione. Esprimere le proprie esperienze li aiuta a comprendere gli stadi che stanno attraversando.

Una volta in grado di fare ciò, le loro menti razionali sono soddisfatte. Questo processo spazza via l’intellettualismo lasciando posto al vero Tao.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK