Tao del giorno 62

Interpretazione

Tutto ciò che viviamo è soggettivo.
Non esiste sensazione senza interpretazione.
Creiamo il mondo e noi stessi;
solo quando ci fermiamo, scorgiamo la verità.

 

Il mondo esiste, ma la nostra coscienza non ci permette di essere tutt’uno con esso. I nostri sensi ci forniscono dei dati. Ma tutto ciò che sappiamo è sempre filtrato e interpretato. 

Tutto è relativo perché ognuno di noi è limitato da una visuale particolare. Per quanto preziosa, la conoscenza è imperfetta e provvisoria. Per cogliere fugaci visioni della verità interiore occorre disattivare il meccanismo dell’interpretazione.

Se riusciamo a sospendere l’attività dei sensi e a isolare la parte della mente che filtra i messaggi sensoriali, possiamo per un attimo interrompere il processo di interazione con il mondo esterno. Ciò che viene chiamato nulla, la verità che sta dietro a ogni cosa.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK