Tao del giorno 50

Interazione

Rendiamo la vita reale
proiettiamo i nostri pensieri.

 

Il panorama offerto dal mondo oggettivo è privo di significato sino al momento in cui iniziamo a interagire con esso. Se ogni giorno passiamo accanto a un masso senza mai prestarvi attenzione, per noi quel masso non ha significato; ma se decidiamo di farne un oggetto votivo e di pregarlo regolarmente, ecco che subito acquista importanza. Naturalmente, l’estraneo che non partecipa del significato così attribuito continuerà a considerarlo un semplice masso.

Alcune scuole di pensiero insegnano che, se qualsiasi percezione della realtà è soggettiva, allora dovremmo considerare tutto irreale. Al contrario, i seguaci del Tao sostengono che dobbiamo continuare a interagire con il mondo.

Sinché ricorderemo che i significati attribuiti agli oggetti sono soggettivi, non incorreremo mai in errore.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK