Tao del giorno 294

Sosta

Il gatto sosta seduto al sole.
Il cane sosta seduto nell’erba.
La tartaruga sosta sulla roccia.
La rana sosta seduta sul tappeto di gigli.
Perché gli esseri umani
Non fanno altrettanto?

 

I seguaci del Tao sono fieri di prendere a esempio la saggezza degli animali. Quando vedono un gatto seduto immobile al sole o una tartaruga ferma con il collo proteso verso la luce, dicono che entrambi stanno meditando. Gli animali sanno restare tranquilli e conservare la propria energia senza consumarsi in attività inutili, e ritirandosi all’interno per ritrovare la carica.

Solo gli uomini liquidano la meditazione come una bizzarra specie di pratica religiosa. Non è così. Non vi è motivo di pensare che la meditazione sia qualcosa di straordinario. Al contrario: semmai rappresenta l’espressione più pura e naturale di noi stessi. Evitiamo di meditare solo perché “è in programma” o ce lo impone qualche particolare filosofia: meditiamo perché è naturale farlo.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK