Tao del giorno 252

Merito

Prostratevi innanzi all’altare.
Siete all’altezza della vostra divinità?
Riuscite a eliminare il profano
e a desiderare solo l’adorazione?

 

Adorare non è facile. Recarsi al tempio una volta la settimana perché il sacerdote interceda per noi non è abbastanza. La vera adorazione è un atto di quotidiana umiltà nei confronti della nostra divinità, cui offriamo un cuore puro e parole sacre.

Allo stesso modo occorre recitare le sacre scritture: è questa la devozione quotidiana. Una volta iniziato, non possiamo smettere per il resto della nostra vita. Non importa se “non riusciamo a cavare un ragno dal buco”. Ricevere una risposta è un fatto secondario. Pregare è già una ricompensa, e porta trasformazione.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK