Tao del giorno 160

Tao del giorno 160

Superstizione

Le voci dei fantasmi sono tanti familiari,
ogni giorno mi parlano in sussurro.
Tu, così giovane e ricco,
pensi cose con sicurezza assoluta.

Io vacillo fra superstizione e tradizione.
Tu non hai bisogno di chiedere.

 

A formare una tradizione sono gli usi e i riti tramandati oralmente di generazione in generazione. La superstizione è un credo contrastante con ciò che la società considera normalmente vero e razionale.
Quando tradizione e superstizione si fondono, è segno che ci troviamo di fronte a qualche problema.

Un giorno dissero a una donna che non avrebbe dovuto lavarsi i capelli nei giorni in cui qualcuno compiva gli anni. Anni dopo, la donna apprese che nei tempi passati sciogliersi i capelli era un segno di lutto, e dunque un gesto di cattivo auspicio in occasione di un compleanno. Ciò che per una generazione era stato un fatto di etichetta, per un’altra era diventato superstizione.

Chi cresce nella tradizione e nella superstizione si trova spesso lacerato fra gli estremi di due culture. Perché la tradizione non degeneri in superstizione, occorre sia opportunamente rivista. Se ciò non accade, diventerà una semplice credenza di anziani, e svanirà come un sussurro di fantasmi.

Il resto lo troverete nel tao per un anno di Deng Ming Dao

Per leggere gli altri post, clicca nel LINK

Cart Item Removed. Undo
  • No products in the cart.