Alcuni suggerimenti per piacervi sempre di più…

Alcuni suggerimenti per piacervi sempre di più…

Il 2 febbraio celebra la “Madonna candelora” a tal proposito c’é un famoso proverbio regionale che dice: “la Madonna candelora de l’inverno semo fora…”, sarà vero? Forse il clima ha subito dei cambiamenti e questo detto non sarà tanto attendibile, ma sono certa che è ora di risvegliare la pelle e riattivare la circolazione, dopo il lungo inverno passato al chiuso, godendo del caldo artificiale dei riscaldamenti.  Come fare? Basta avere un po’ di tempo a disposizione e metterci altrettanto impegno. Ogni mattina preparate un bagno tiepido/caldo con aggiunta di sali o oli profumati ammorbidenti, se non li avete basta una manciata di sale grosso, immergetevi per dieci minuti. Poi con un guanto di crine massaggiate tutto il corpo, insistendo su glutei, cosce e braccia. Se ce la fate sciacquatevi con acqua tiepida/fredda, altrimenti come la preferite. Ogni tanto si può fare uno scrub più approfondito, come faccio io in prossimità delle gare, per purificare e rendere più splendente la pelle. In queste occasioni io preparo un impacco formato da 3/4 cucchiai di zucchero diluito con olio di oliva e mescolo fino ad ottenere una sostanza cremosa; quindi la passo con le mani su tutto il corpo, insistendo sui punti più ruvidi come i gomiti e le ginocchia, dopodiché risciacquo tutto il corpo e sento che la pelle è setosa al tatto, priva di cellule morte, perciò va bene per tutti coloro che vogliono migliorare lo stato della propria epidermide. Molte persone, al mattino, non hanno tempo di dilungarsi nella vasca da bagno, quindi optano per una sbrigativa doccia, in ogni caso è d’obbligo l’uso abbondante di una crema idratante da spalmare sul corpo dopo il lavaggio. Non dimentichiamoci mai di fare un’accurata pulizia del viso, usando semplicemente il vapore acqueo che apre i pori e toglie le impurità. Dopo la pulizia potrete applicare una maschera di yogurt e cetriolo centrifugato o frullato, per chi ha la pelle secca. Per le pelli grasse, invece, l’ideale è una mistura di miele e succo di limone, astringente e purificante, da sciacquare con acqua, prima tiepida, poi fredda.

Un saluto e al prossimo articolo ?

photo di Carlo Puzzilli