Biografia Paulina Bień Attrice e Modella

Biografia Paulina Bień Attrice e Modella

Modella, fotomodella e indossatrice. Ma anche presentatrice, attrice e personaggio social. Ovunque ci sia da mettersi in gioco, Paulina Bien è sempre in prima fila. Nata in Polonia ma ormai italiana d’adozione nella sua Roma, a 26 anni è ufficialmente entrata nel mondo dello spettacolo. Merito di un corpo da urlo (173 centimetri d’altezza, taglia 40, occhi azzurri…) e di una preparazione costante che le ha permesso di migliorarsi giorno dopo giorno, esperienza dopo esperienza. Così, da un set fotografico ad uno cinematografico, le si sono aperte tante porte che le hanno spalancato un’infinità di opportunità. Il suo curriculum parla chiaro: nel 2017 ha recitato in due film (“Out of love”’- regia Ferdinando De Laurentis, col ruolo di Pola da giovane ed “Elaborazione di una madre” regia Edoardo Pappi, ruolo di Donna, co-protagonista) ed è stata al centro di tanti eventi che hanno valorizzato la sua immagine bella, pulita, semplice, persino acqua e sapone. Tantissimi lavori, partiamo dal mondo del grande schermo. Le mie collaborazioni principali sono state su set cinematografici di molti i film “Ultimo giorno dello scorpione”, “La madre distratta”, Italian businesses”, “Tanto non ti amerò” e l’ultimo cortometraggio “Elaborazione di una madre“, che mi ha dato grandi soddisfazioni. Oltre a questo, hai partecipato a tanti spot pubblicitari. Mi piace ricordare quelli per Despar Tribù, Lapitec e CrLab, tutti li vedremo a breve.


Per vedere il video delle sue foto, clicca nel LINK


Un’altra bellissima esperienza è stata quella di condurre Ariaperta, una trasmissione di Verona in onda su Caffè TV24 come Short, programma televisivo che ho condotto. Per ‘’Parruccherando” invece sono stata intervistatrice, volta e voce. Ed infine… mi potete vedere nel videoclip musicale di Samuel dal titolo ‘’La rabbia” e nella pubblicità di Girls in Car.

Insomma, una polacca alla conquista dell’Italia…

Eppure la mia prima avventura da modella e fotomodella è iniziata in Polonia, ma in Italia sono arrivati i primi lavori seri. Mi ricordo il primo set, un provino per una importante agenzia. Ero molto emozionata, ero poco sicura di me stessa. Una ragazza senza esperienza. Ma volevo farcela perchè quella era l’occasione giusta per entrare in una agenzia che mi avrebbe permesso di lavorare seriamente. In quell’occasione il fotografo disse una frase che mi diede la spinta per andare avanti: ”Questa ragazza o ha così tanta esperienza e non vuole dire con chi ha lavorato o è proprio adatta per questo lavoro”. Sono passati molti anni ma ogni volta che ci penso mi viene da sorridere…

Chi ti guarda rimane colpito dalla tua bellezza. Tu come ti giudichi?

La parte che preferisco di me sono sicuramente le gambe e i piedi piccoli. I difetti, visto che per me sono tanti, preferisco non nominarli! A livello caratteriale quello che mi piace di me è sicuramente la pazienza, l’umiltà, la determinazione e la puntualità. Il difetto più grande è sicuramente la testardaggine…

Tu e lo spettacolo: dove ti vedremo?

Il mio sogno più grande è recitare da protagonista in un film che avrà un grande successo. Comunque molti progetti bollono in pentola, ma per scaramanzia non dico nulla! Però fra 10 anni… mi piacerebbe essere su qualche tappeto rosso a ricevere un premio come miglior attrice!

Che ragazza è Paulina Bien nel quotidiano?

Una ragazza a cui piace stare al centro dell’attenzione nonostante sia di indole riservata. Il mio modo di vestire è abbastanza particolare. Ogni outfit deve essere studiato con i dettagli. Non sono una ragazza che ha uno stile sportivo, anzi mi piace molto l’eleganza. Amo gli abiti lunghi, scarpe col tacco e gioielli. Forse quello che mi differenzia dalle altre ragazze è che nonostante abbia solo 26 anni mi sento proprio una donna matura.

Che rapporto hai con i social network? Anche se non mi reputo una influencer i social mi piacciono. Ho la mia pagina Facebook e Instagram che gestisco da sola. Seguitemi anche voi!

Contatti:

facebook

instagram


Per leggere le altre interviste, clicca nel LINK