L’intervista alla modella italiana Elsa Mars

Intervista alla Bella ma, soprattutto Brava Elsa Mars!

 

Ciao Elsa, descriviti in 140 caratteri, oppure quando è iniziata la tua carriera di modella?

La mia carriera da modella è iniziata quando avevo 18 anni tramite un agenzia.

Dopo qualche anno ho deciso di distaccarmi dal mondo della moda perché non mi sentivo appagata al 100%, l’idea di essere giudicata solo per il mio aspetto finisco mi turbava parecchio, volevo sentirmi dire “SEI BRAVA!!”, non più “SEI BELLA!”

Dunque ho iniziato a fare qualche lavoretto:

  • commessa in una panetteria
  • Agente porta a porta
  • Segretaria in un ufficio
  • Responsabile e venditrice in un importante show-room di moda a Milano.

Tutto questo fino a che non ho trovato l’amore e fatto un figlio decidendo così di dedicarmi completamente alla famiglia.

Ho ripreso a fare la modella da qualche mese, lavorando non più sotto agenzia ma in proprio, in questa modo posso dedicarmi completamente a mio figlio e mio marito.

 

Quindi sei molto impegnata! La tua giornata come inizia e come finisce?

Essendo mamma la mia giornata inizia molto presto e finisce molto tardi.

Mi dedico a mio figlio e alla pulizia della casa e quando ho degli shooting da fare chiamo la babysitter e vado al lavoro.

 

Hai avuto o continui a praticare degli hobby o sport?

Il tempo a mia disposizione è sempre poco e purtroppo non riesco a dedicarmi alle mie passioni.

Ho fatto danza classica per 10 anni e successivamente danza moderna ma ormai ho appeso le scarpette al chiodo.

 

Quale parte del tuo corpo ti piace di più e quale do meno?

La parte del corpo che mi piace di più sono i capelli!

Tempo fa partecipai ad un evento nel quale me li tagliarono molto corti e per me fu un trauma. Adesso che sono finalmente ricresciuti me ne prendo cura in modo maniacale.

La parte del corpo che mi piace di meno sono i piedi! Ho un 40!!

Quando indosso i pantaloni stretti e le sneakers mi vergogno da morire: gambe magroline e piedi giganti, mi sono soprannominata da sola “Ronald Mc Donald”.

 

Cosa ti piace di giù e cosa detesti?

Adoro guardare film horror e thriller, mangiare dolci, ascoltate musica e fare le faccende domestiche.

Amo l’ordine e la pulizia, sono quasi maniacale tanto che quando faccio la lavatrice mi diletto nel mixare gli ammorbidenti per creare nuove fragranze.

Detesto quindi il disordine, andare a fare benzina e truccarmi, ma la cosa che detesto più in assoluto sono le persone lente, che ci mettono troppo tempo ad esprimere un concetto o a fare qualcosa.

 

Com’è Elsa caratterialmente?

Com’è Elsa caratterialmente?!?Bella domanda!

Elsa è un mix di tante cose: semplice, generosa, dolce e servizievole ma guai a mettermi i piedi in testa o a mancarmi di rispetto!

Esce fuori la parte peggiore di me, mi definirei Dottor Jekyll e Mister Hyde.

Quando ero piccola ho subito degli episodi di bullismo a scuola e non ho mai reagito, incassavo e portavo a casa.

Ma le cose sono cambiate!

Ora non ho peli sulla lingua, dico tutto ciò che penso nel bene e nel male (ovviamente non nell’ambito lavorativo a meno che non mi si manchi gravemente di rispetto)

Ho pochi amici, anzi pochissimi, preferisco stare da sola piuttosto che dover sopportare atteggiamenti non conformi al mio modo di essere o dover accettare di fare qualcosa per educazione.

La mia immagine da Barbie (come sono sempre stata definita) non rispecchia minimamente quello che sono interiormente.

Posso dire che ad oggi mi sento realizzata, ho accanto un uomo che mi ama, un figlio splendido, in salute e una bella casa.

Questo è sempre stato il mio sogno: creare una famiglia.

 

 

Hai un sogno o desiderio nel cassetto?

Ho un progetto che stò realizzando e che uscirà a breve ed è il mio primo calendario.

So che può sembrare banale, alla fine è solo un calendario, ce ne sono tanti però per me ha un gran significato.

Quando si pensa ad un calendario ci si immagina subito una donna svestita e provocante, la maggior parte delle volte volgare.

Quello che sto cercando di fare io è di unire l’eleganza, la sensualità e l’arte della fotografia.

Chiaramente non farò un calendario indossando un passamontagna, è pur sempre un calendario, però vorrei che aprendolo il commento non fosse: ”wow che bel sedere” ma “wow che bella foto”.

 

 

Qual è la caratteristica più sexy di un uomo?

Per quanto mi riguarda la caratteristica più sexy di un uomo è il carisma.

Non ho un ideale di uomo a livello fisico, mi colpisce molto di più il modo di parlare, di porsi.

La bellezza con il tempo se ne va, il fascino e il carisma no!

Qual’è la donna che più ammiri?!?

Amando l’eleganza e non la volgarità non posso che citare Coco Chanel.

Una stilista che ha rivoluzionato il modo di vestire delle donne.

Il suo colore preferito era il nero: elegante ed austero.

Lei voleva ridefinire il principio di femminilità e vestire le donne come esse si vedevano e non con l’occhio superficiale e malizioso degli uomini.

C’è una sua celebre frase che adoro:

”Amo il lusso. Ma il lusso non sta nella ricchezza e nella ricercatezza, bensì nell’assenza di volgarità. Volgarità è la parola più brutta della nostra lingua e io mi do da fare per combatterla.”

 

Elsa Mars

 

Contatti:

facebook

instagram